Crema acne o crema brufoli? Le 6 TOP per la SCIENZA [2020]

crema-acne-migliore

Una crema acne è un prodotto farmaceutico molto particolare, che se ben formulata può realmente risolvere il problema legato all’acne sul viso.

Ma se hai intenzione di risolvere definitivamente il problema d’acne, sei nel posto giusto.

Oggi vedremo:

1) Cosa deve contenere una crema acne per risultare VERAMENTE efficace nella rimozione e prevenzione dell’acne.

2) La classifica delle creme acne più efficaci (con prezzo), analizzando i principi attivi effettivamente efficaci e valutando le creme sulla base dei risultati sulla pelle.

Scopriremo come agiscono i prodotti sull’acne, quali ingredienti principali cercare e come usarli per i migliori risultati.

Crema Acne: Il funzionamento e la scelta

La scelta di una crema acne va fatta con moltissima attenzione.

In commercio troveremo innumerevoli prodotti per il trattamento dell’acne. Alcuni funzionano, altri hanno semplicemente principi attivi in concentrazioni troppo basse per poter dare un effettivo contributo!

I prodotti contro l’acne funzionano in diversi modi, a seconda dei loro ingredienti attivi. Alcuni prodotti per l’acne agiscono uccidendo i batteri che causano l’infiammazione dell’acne. Altri rimuovono il sebo in eccesso dalla pelle o accelerano la crescita di nuove cellule epiteliali e la rimozione di cellule morte.

Ricorda: una crema acne di qualità può ridurre la presenza di brufoli anche del 95%

Naturalmente utilizzare qualche goccia di fondotinta di qualità, magari seguito da un tocco di cipria trasparente (se abbiamo la pelle grassa) non potrà che aiutare a rendere il risultato finale…semplicemente perfetto!

Crema Acne: i 6 principi attivi realmente utili

Ma quali sono questi principi attivi realmente in grado di lenire la condizione di acne sulla pelle, portandola sotto controllo? Vediamo i 5 principali.

  • Perossido di benzoile

Questo ingrediente agisce sostanzialmente annientando i batteri che causano l’acne, aiutando a rimuovere il sebo in eccesso dalla pelle e rimuovendo le cellule morte della pelle che possono ostruire i pori.

Una crema anti acne a base di perossido di benzoile solitamente agisce in dosaggi dal 2,5 al 10 percento. I possibili effetti collaterali includono pelle secca, e arrossamenti, soprattutto nel caso di pelli sensibili.

  • Acido salicilico

Si tratta dell’ingrediente più utilizzato quando si parla di crema brufoli. Aiuta a prevenire la ostruzione dei pori, esfoliando la pelle in superficie e liberando i pori occlusi.

crema acne risultati acido salicilico
L’acido salicilico è l’ingrediente che garantisce i migliori risultati pur restando non troppo aggressivo sulla pelle (immagine: risultati Q1 International)

L’indicazione principale dell’acido salicilico è preparare peeling chimici, scrub o creme contro l’acne papulo-pustolosa. In questo modo si il tappo di cheratina, liberando il follicolo pilo-sebaceo e riducendo visibilmente segni e sintomi del disturbo.

I prodotti a base di acido salicilico sono disponibili in dosaggi dallo 0,5 al 5 percento. I possibili effetti collaterali includono lieve bruciore e irritazione della pelle, dunque bisogna fare attenzione al suo utilizzo nel caso si abbia la pelle particolarmente delicata.
Tuttavia resta uno degli ingredienti più efficaci e consigliati nel trattamento di pelli acneiche.

  • Alfa idrossiacidi

Due tipi di alfa idrossiacidi che vengono utilizzati nei prodotti per l’acne senza ricetta medica sono l’acido glicolico e l’acido lattico. Gli alfaidrossiacidi sono versioni sintetiche di acidi derivati da frutti contenenti zucchero.

Le loro proprietà permettono di rimuovere le cellule morte della pelle, sfavorendo le condizioni per la formazione di infiammazioni (e il conseguente brufolo). Gli alfaidrossiacidi stimolano anche la crescita di una pelle nuova e più liscia. Questo aiuta sia a migliorare l’aspetto generale della grana della pelle, che di migliorare l’aspetto di imperfezioni sulla pelle.

  • Zolfo

Lo zolfo rimuove le cellule morte della pelle che ostruiscono i pori e aiuta a rimuovere il sebo in eccesso. Per questo è spesso aggiunto nella formula di una crema brufoli. È spesso combinato con altri ingredienti, come acido salicilico, perossido di benzoile o resorcinolo. I prodotti contenenti zolfo possono causare pelle secca un po’ troppo secca, ed è per questo che vanno preferiti quelli in percentuali minime. Inoltre lo zolfo ha un odore sgradevole, che per essere mascherato viene spesso coperto da fragranze sintetiche.

  • Retinoidi

Si tratta essenzialmente di derivati della vitamina A. Esempi di questi retinoidi includono adattalene (Differin), tazarotene (Avage, Tazorac) e tretinoina (Renova, Retin-A).

Sono esfolianti che liberano la pelle dalle vecchie cellule che occludono i pori. Tuttavia, possono causare arrossamenti e secchezza se utilizzati in concentrazioni molto elevate. Dunque vanno calibrati con cura, soprattutto nel caso di pelli sensibili.

  • Bava di lumaca

La mucina di lumache, nota anche come bava di lumaca, è una sostanza naturale dalle innumerevoli proprietà. Questo a causa dei numerosi principi attivi, tra cui acido ialuronico, enzimi glicoproteici, peptidi antimicrobici e di rame e proteoglicani, che la rendono anche una discreta antiossidante e antietà.

Gli antimicrobici, in particolare, garantiscono proprietà antibatteriche e lenitive, donando la capacità alla crema di pulire l’epidermide da residui e accumuli di batteri, prevendo la formazione dei piccoli foruncoli.
Altro valore aggiunto è la presenza naturale dell’acido glicolico, che possiede la proprietà di esfoliare la pelle, aiutandola a rinnovarsi.

Crema acne: 5 consigli per risultati ottimali

Come abbiamo visto, diverse creme acne agiscono in maniera anche molto differente. È naturale dunque che ci siano creme che funzionano su alcuni tipi di pelle, mentre fanno più fatica su altre.

Per questo la regola aurea sarebbe sempre provare prodotti diversi, in modo da individuare la formula che più si adatta al nostro problema.

In generale, la scelta di un prodotto per l’acne segue alcuni principi base. Vediamoli.

1) Valuta i risultati ad almeno 1 mese dalla prima applicazione

Il trattamento dell’acne con prodotti battericidi ed esfolianti richiede tempo e pazienza. La velocità di risposta della pelle al trattamento dipende moltissimo da persona a persona.

risultati crema acne 1 mese di trattamento
Qualsiasi trattamento acne (come quello in immagine, Bionike) va valutato dopo 30 giorni di utilizzo

Non solo: esfoliare una pelle non abituata può provocare un temporaneo aumento di produzione di sebo, e dare quindi la percezione che non stia funzionando.

In ogni caso, è fondamentale mantenere la calma e superare le prime settimane. Internazionalmente i risultati per i trattamenti dell’acne si valutano ad almeno 1 mese dall’inizio del trattamento.

2) Acido salicilico o perossido di benzoile?

Come abbiamo visto, sono i due ingredienti più utilizzati. Se non sei sicuro di quale crema anti acne comprare, inizia con uno contenente uno di questi principi.

Ricordati che il perossido di benzoile viene considerato leggermente più “potente” dell’acido salicilico, anche se naturalmente dipende dalla concentrazione in formula. Il perossido è il principio attivo per eccellenza quando si pensa ad una crema brufoli, ossia qualcosa di potente. Allo stesso modo, l’acido salicilico è più delicato sulla pelle e dunque preferibile nel caso di pelli sensibili.

Dai qualche giorno alla crema prima di aspettarti di vedere i risultati. Controlla le etichette dei prodotti per il tipo e la quantità del suo ingrediente attivo. Una concentrazione elevata non è per forza sinonimo di buoni risultati.

3) Inizia con prodotti per l’acne a bassa intensità

Questo può aiutare a ridurre eventuali infiammazioni, pelle secca o altri problemi della pelle. Se necessario, lentamente, nell’arco di settimane, aumenta la forza del prodotto che usi e la frequenza con cui lo usi. Questo aiuterà la pelle ad adattarsi gradualmente al trattamento.

4) Sull’acne più intensa alterna prodotti differenti

Abbiamo visto che i principi attivi utili sono diversi. Gli ingredienti contro l’acne funzionano in diversi modi, quindi potresti trovare utile utilizzare diversi prodotti e ingredienti per curare l’acne più acuta. Applicare un prodotto al mattino e uno diverso durante la notte può aiutare a velocizzare i risultati.

5) Non arrenderti!

Non smetterò mai di ripeterlo. L’acne è una condizione che si può ampiamente tamponare e migliorare. Potrebbe essere necessario provare diversi prodotti con diversi ingredienti attivi prima di trovare ciò che funziona al meglio sul tuo tipo di pelle, ma vedrai che la troverai. Una crema brufoli che funziona molto bene su un tipo di pelle, non darà necessariamente gli stessi risultati su un altro tipo di pelle!

CLASSIFICA: Crema Acne – le 6 moderne più efficaci [Aggiornata]

6) Bioluma – Bava di Lumaca Pura

crema-acne bioluma bava-lumaca

Come accennato in precedenza, la bava di lumaca è una sostanza naturale che possiede intrinseche proprietà benefiche per la cura della pelle.

Si tratta infatti di una sostanza ricca di proteine, allantoina, elastina, collagene, vitamine A, C ed E, peptidi di rame, peptidi antimicrobici, acido ialuronico e acido glicolico. Questo solo per citare alcuni dei principi attivi quando si parla di “bava di lumaca”.
La mucina di lumaca infatti è nota come anti-invecchiamento, idratante, esfoliante, schiarente e lenitiva, prima ancora di curativa per l’acne. Una vera cura a 360° quando si tratta di affrontare le comuni preoccupazioni della pelle.

Ok, ma veniamo al dunque di questo siero puro alla bava di lumaca. Si tratta di un ingrediente leggero che non ostruisce i pori. Le sue proprietà curative e antimicrobiche possono rivelarsi eccellenti quando stiamo cercando di accelerare il processo di guarigione dell’acne oltre che nel trattare l’infiammazione.

Inoltre, poiché la bava di lumaca può aiutare ad esfoliare la pelle favorendo il ricambio cellulare (grazie all’acido glicolico), è un efficace trattamento per cicatrici da acne. Questa caratteristica rende anche la bava di lumaca una buona opzione per affrontare eventuali macchie della pelle, cicatrici, smagliature e problemi di pigmentazione.

Da notare infine che la bava di lumaca pura è un umettante e ha proprietà idratanti e lenitive, quindi è particolarmente adatta da mescolare con ingredienti forti che possono essere essiccanti e irritanti come retinolo, vitamina C e acidi (AHA e BHA). Questo nel caso la volessimo abbinare ad una crema antirughe che contiene tali ingredienti!

INCI

Snail secretion filtrate; caprylyl glycol; phenethyl alcohol.

A chi la consiglio

L’Italia è leader mondiale nell’estrazione di bava di lumaca di alta qualità. Ho scelto dunque una delle aziende leader in Italia, Bioluma, che garantisce una filiera italiana al 100%.
I principi attivi contenuti nella bava di lumaca garantiscono proprietà emollienti, idratanti, antiossidanti. Ma soprattutto nel nostro caso ci interessano le proprietà antimicrobiche e leggermente esfolianti, ovvero il fulcro di un trattamento acne di qualità.
Insomma, una sostanza naturale in grado di affrontare una moltitudine di problemi e di nutrire la pelle sotto tutti i punti di vista. Senza dubbio un’ottima soluzione.

Bioluma – Bava di Lumaca Pura (30ml) – Prezzo: 29,90 euro


5) Nuonove – Anti-Acne Cream

crema acne nuonove

Passiamo ad una crema ad alto impatto antibatterico ed esfoliante.

Nuonove è un marchio cinese (dunque se non amiamo i prodotti cinesi passiamo oltre) che propone una crema acne basata su diversi ingredienti naturali. Troviamo estratto di olio di oliva, di tea verde, di rosa canina, e di seme di sesamo.

Insieme al (poco) acido ialuronico presente formano una barriera emolliente adatta a garantire protezione e idratazione per diverse ore.

Il punto focale della crema però è il perossido di benzoile presente.
Il perossido di benzoile è un antimicrobico, il che significa che aiuta a ridurre la quantità di batteri che causano l’acne sulla pelle.

In più, grazie al forte potere esfoliante, aiuta anche a mantenere i pori liberi da occlusioni o cellule morte. È il principio attivo contro l’acne da banco più efficace disponibile.

Non posso non ricordare che il perossido di benzoile è il più aggressivo sulla pelle fra tutti i principi attivi da banco che abbiamo visto. Può causare secchezza e desquamazione.

Il modo migliore per combattere questo effetto è iniziare lentamente, dando alla pelle la possibilità di abituarsi al farmaco. Prova a usarlo a giorni alterni per una settimana.

Un altro aiuto può essere quello di utilizzare creme o sieri idratanti in modo da limitare l’effetto di secchezza dato da questo potente principio attivo

Il perossido di benzoile può anche rendere la pelle più sensibile al sole, quindi è importante indossare la protezione solare ogni giorno!

INCI

Deionized Water, Stearic Acid, Glyceryl Stearate, Rosehip Seed Oil, Sesame Seed Oil, Olive Oil, Extracts Of White Willows, Cetearyl Glucoside, Benzoyl Peroxide, Squalene, Isooctyl Palmitate, Ispropyl Myristate, Polydimethylsiloxane, Vitamin E, Tea Tree Oil, Methylparaben, Ethylparaben, Phenoxyethanol, Dl-Menthol, Hyaluronic Acid

A chi la consiglio

Una crema per brufoli molto potente, in grado di dare risultati già dopo una settimana di utilizzo. Sfrutta il potere esfoliante e battericida del perossido di benzoile, che come abbiamo visto è uno dei principi attivi più aggressivi da banco.
Se da una parte i risultati saranno rapidi, dall’altra va detto che non è un prodotto che consiglio a chi ha pelle molto delicate. Inoltre io personalmente consiglio di usarlo più di una volta al giorno. Esagerare potrebbe portare a irritazioni molto fastidiose!
Io la consiglio solo per piccole zone, e solo in cui la nostra pelle non è troppo sensibile.

Nuonove – Anti-Acne Cream (30gr) – Prezzo: 15,99 euro


4) Truume – Herbal Acne Treatment

crema-acne-truume-herbal

Altro prodotto particolarmente intenso e dal forte potere esfoliante. Truume propone una crema anti acne un po’ più leggera rispetto alla precedente, basata sul Peroxyde Benzoyle.

Come ben sappiamo, il Peroxyde Benzoyle è un esfoliante con proprietà battericide molto energico. Dunque adatto ai casi più intensi e ai casi di pelle molto molto grassa.

L’estratto di pulsatilla chinensis viene utilizzato principalmente per le sue attività antimicrobiche e di conservazione naturale. Di solito si tratta della formula combinata con Zanthoxylum Piperitum e Usnea Barbata, in quanto i tre estratti costituiscono un popolare commercio coreano del sistema di conservazione naturale chiamato EURO-NApre.

L’estratto vegetale di pulsatilla chinensis è anche una medicina tradizionale a base di erbe orientali nota per i suoi effetti analgesici, antinfiammatori e astringenti.

Gli altri emollienti presenti sono l’Aloe Vera, un idratante lenitivo che tutti conosciamo, e l’estratto di camomilla. Quest’ultimo è indicato come chrysanthellum indicum, una forma di camomilla di origine asiatiche. Questa camomilla definita ”dorata” sembra avere un effetto anti-arrossamento più forte grazie al suo mix unico di composti lenitivi, che possono essere utili per limitare arrossamenti o infiammazioni su pelli sensibili.

Insomma, nel complesso si tratta di una crema acne ad alto potere esfoliante e battericida, dunque molto intensa sulla pelle. Allo stesso tempo è decisamente elevato il contributo di principi attivi emollienti, che vanno a idratare la pelle durante il suo utilizzo. Facciamo attenzione, in ogni caso, se abbiamo la pelle sensibile.

INCI

water, cardiospermum halicacabum flower/leaf/vine extract, sophora flavescens extract, pan-alcohol, chrysanthellum indicum extract, Peroxyde Benzoyle, pulsatillachinensis extract, aloe vera extract, sodium hyaluronate, propylene glycol, allantoin, methylparaben

A chi la consiglio

Essenzialmente parliamo di una crema molto forte, studiata per i casi di acne elevata e di pelle particolarmente grassa. Apprezzabile la presenza di molti emollienti vegetali, Camomilla e Aloe fra tutti.
La consiglio per chi soffre di pelle molto grassa e cerca un prodotto energico, pur dal prezzo contenuto.
Non la userei tutti i giorni, ma 2-3 volte a settimana (ma dipende anche da come reagirà la nostra pelle!).

Truume – Herbal Acne Treatment (20gr) – Prezzo: 14,99 euro


3) Bionike – Acnet Crema

crema-acne-bionike-acnet

Acnet di Bionike è un trattamento di altissimo livello, che agisce lavorando in maniera leggermente diversa dai canonici prodotti contro l’acne.

Si tratta di un trattamento topico per combattere acne moderata e intensa, con diversi ingredienti adatti ad esfoliare (e depurare) la pelle per il raggiungimento di un risultato ottimale.

Troviamo infatti acido salicilico all’1%, dunque in concentrazione sufficiente da garantire un potere esfoliante e battericida di elevato livello.
In più, troviamo acido glicolico (6%) che è un altro principio attivo con proprietà esfolianti tanto valide quanto quelle dell’acido salicilico.

Interessante anche la presenza di acido azelaico. È un seboregolatore e batteriostatico. È infatti in grado di mantenere sotto controllo la proliferazione dei batteri che causano l’acne (Cutibacterium) limitando anche l’infiammazione del follicolo ed evitando l’eccesso di secrezione sebacea.

Sulla pelle è una crema che si percepisce inaspettatamente delicata, e grazie a questa sua buona tollerabilità, è una crema brufoli decisamente adatta in tutti quei casi che richiedono un trattamento prolungato nel tempo.

INCI

Aqua (water), dipotassium azelate. glycolic acid, C12-13 alkyl lactate, magnesium aluminum silicate. succinic acid. acrylamide/sodium acryloyldimethyltaurate copolymer. xanthan gum, dimethyl isosorbide. magnesium/aluminum/hydroxide/carbonate. azelaic acid, tocopheryl acetate, C13-14 isoparaffin, hydroxypinacolone retinoate. laureth-7. trisodium ethylenediamine disuccinate.

A chi la consiglio

Una crema acne efficace, ma adatta alle pelli sensibili. Una delle poche che difficilmente irrita, pur garantendo una composizione di agenti esfolianti e antibatterici davvero elevata.
Nei nostri test non ha dato reazioni aggressive, ma l’INCI non mente. È una crema potente ed in grado di farsi valere in qualsiasi situazione. Senza dubbio fra le migliori per rapporto qualità prezzo.

Bionike – Acnet Crema (30ml) – Prezzo: 19,90 euro


2) Hollywood – Repairing Cream

crema-acne-hollywood-repairing

Passiamo ad un made in Svezia. Hollywood skin propone una crema davvero potente, con una percentuale di acido salicilico decisamente sopra la media (l’1% secco dell’intera formula).

Questa crema è caratterizzata dall’ottimo mix di ingredienti emollienti e antibatterici. Troviamo il Salix nigra, un estratto vegetale antinfiammatorio, biotina, glicerina e camomilla.

La combinazione di questi ingredienti fornisce una buona sensazione di idratazione, adatta anche a coloro hanno la pelle un po’ più secca.

L’acido salicilico all’1% è una buona garanzia sul risultato, sia in termini di pulizia del viso, che come capacità di limitare la carica batterica.

Nel complesso, dunque, svolge un’azione cheratolitica promuovendo il distacco dello strato corneo e il rinnovamento cellulare dell’epidermide.

Il risultato è che riesce a favorire l’eliminazione anche dei comedoni (punti neri e punti bianchi) e la pulizia dei follicoli sebacei grazie a un effetto disaggregante sul materiale che ostruisce i pori occlusi e ad un effetto cheratolitico sull’epitelio follicolare.

Alla prova sulla pelle, devo riconoscere che questa è la crema acne tra le più potenti in assoluto, ma che allo stesso tempo ben si adatta ad un tipo di pelle mista/grassa.

Se abbiamo una pelle particolarmente delicata, usiamola non più di una volta al giorno, e facciamola seguire possibilmente da una crema o un siero idratante.

INCI

Salicylic Acid (1.0%), Silica, Sorbitol, Carbopol, Glycerin, Polysorbate 60, Cetyl Alcohol, Tocopherol, Phenoxyethanol, Seed Extract, Salix Nigra (Willow) Bark Extract, Sodium PCA, Biotin, Magnesium Ascorbyl Phosphate, Menthol, Hamamelis Virginiana (Witch Hazel), Tea tree-oil, Chamomile, Lactic Acid, Vitamin A, Aqua

A chi la consiglio

Senza dubbio una delle creme antiacne più potenti in assoluto, mirata alla rimozione del sebo e alla pulizia batterica della pelle.
Buone le proprietà emollienti, che garantiscono un’adattabilità discreta anche a chi ha la pelle un po’ più secca o delicata. In quest’ultimo caso, però, facciamola seguire da una crema o un siero idratanti. Si tratta di una crema molto potente, per cui la pelle va successivamente idratata, soprattutto se delicata.

Hollywood – Repairing Cream (120ml) – Prezzo: 28,99 euro


1) Q1 International – Acne Complex

crema-acne-q-complex

Q1 international è un’azienda italiana nota per i prodotti per situazioni cutanee particolari. Il marchio infatti ha diverse linee, che trattano acne, macchie, cicatrici, scottature e imperfezioni generiche.

Q-Acne è naturalmente la crema antiacne e devo ammettere che si tratta di una delle migliori creme contro l’acne attualmente in commercio.

Si tratta di un prodotto a base di acido acetilsalicilico, un noto esfoliante e battericida. Come abbiamo visto in precedenza, tuttavia, non è aggressivo sulla pelle come per esempio il perossido di benzoile, e dunque si adatta bene anche a pelli miste o sensibili.

Una volta che penetra nella pelle, l’acido salicilico dissolve i detriti della pelle che ostruiscono i pori, agendo come antinfiammatorio e prevendo la formazione di occlusioni che porterebbero al brufolo.

L’ingrediente può penetrare così profondamente che la parte acida della molecola riesce a dissolvere parte del sebo coagulato, favorendo appunto la disocclusione dei pori.

Questo processo promuove una naturale esfoliazione. L’acido salicilico è considerato un farmaco cheratolitico, il che significa che è perfetto per l’esfoliazione suprema. I farmaci cheratolitici infatti causano ammorbidimento e desquamazione dello strato superiore delle cellule della pelle.

Non a caso, l’acido salicilico è il principio attivo più consigliato per prevenire la formazione dei punti neri!

L’acido acetilsalicilico, inoltre, esercita insieme al complesso betaglucano un’azione batteriostatica spegnendo l’infiammazione e sanificando la pelle.

Oltre a questo, va detto che la crema è decisamente delicata sulla pelle.

Troviamo l’acido glicirretico che è un acido organico non irritante. Anche lui ha fra le proprietà quello di essere in grado di attaccare i coaguli di sebo, favorendone lo scioglimento e aiutando a liberare i pori.

Infine ok gli emollienti, pochi ma buoni. Aloe Vera e Tocoferolo (vitamina E) li conosciamo bene.

La Phusavie è un estratto che deriva dalla Physalis Angulata, un estratto vegetale con potente azione antinfiammatoria e permeazione cutanea. È noto per l’eccellente attività stimolante della difesa naturale antiossidante della pelle, e stimola la produzione di matrice extracellulare e il recupero della barriera cutanea. Il suo utilizzo è coperto da brevetto e infatti ho trovato pochissimo in bibliografia!

INCI

Acetylsalicylic acid, beta-glycerretic acid, aloe vera, betaglucan complex, Vitamin E, Physaviae extract

A chi la consiglio

Arrivo al dunque. Parliamo di una crema focalizzata su capacità di esfoliare e depurare la pelle, oltre che dal potere battericida dell’acido salicilico. Quest’ultimo non è troppo aggressivo sulla pelle, ma viene comunque tamponato dai lenitivi e antinfiammatori ad estrazione vegetale presenti in formula.
Insomma, una crema anti acne buona e capace di adattarsi anche sulle pelli miste e delicate.

Q1 International – Acne Complex (120ml) – Prezzo: 28,99 euro


Le 6 regole auree nell’utilizzo di una crema acne

I prodotti per l’acne sono solo un passo nella routine di cura della pelle nella fase in cui si combattono i brufoli. Vediamo alcuni semplici suggerimenti.

1) Lavare le aree problematiche due volte al giorno.

Usa un detergente delicato senza sapone e non esagerare. Un lavaggio e uno scrub eccessivi possono peggiorare l’acne. Gli scrub che si dissolvono durante il lavaggio sono i meno abrasivi. Gli scrub a base di ossido di alluminio tendono ad essere più aggressivi.

2) Prova a pulire il viso con panni o salviette.

Queste sono alternative delicate a detergenti per acne e lavaggi. I panni a trama aperta fanno bene alla pelle secca e sensibile. I panni con una trama più stretta sono migliori per rimuovere le cellule morte della pelle.

3) Prendi in considerazione gli adesivi per la pulizia dei pori.

Questi prodotti (strisce di pori per la pulizia profonda) hanno lo scopo di rimuovere sporco, sebo e “tappi” dai pori. Applica la striscia sulla pelle bagnata, lasciala asciugare e quindi staccala. Sono necessari ulteriori studi per dimostrare il loro uso nel trattamento e nella prevenzione dell’acne. Non usarli più di una volta ogni tre giorni.

4) Non esagerare con le applicazioni.

Non esagerare con la crema brufoli o la crema acne, indipendentemente da quanto sia delicata. Puoi usarla solo per coprire le aree problematiche e possibilmente dopo aver pulito la pelle. Alcune creme hanno un forte potere esfoliante e usate più di due volte in 24 ore potrebbero provocare secchezza della pelle. Non esagerare dunque.

5) Utilizza creme idratanti o nutrienti dalla texture leggera.

Evita cosmetici grassi o prodotti non comedogeni. Ancora meglio scegliere un siero viso, che avrà una texture simile all’acqua.

6) Tocca il viso il meno possibile.

Meno tocchi il viso e meno rischi di portare batteri sulla pelle. Allo stesso modo evita di toccare o schiacciare l’acne. Potresti provocare infezioni o cicatrici. Lascia che sia la crema acne ad agire nell’arco del tempo!


Ecco dunque tutto quello che c’è da sapere riguardo il trattamento acne, la pulizia della pelle e la scelta di una crema acne di qualità elevata.

Come sempre, aggiorno i prodotti regolarmente con le migliori novità, dunque cambieranno nel tempo!

Se hai dubbi o domande, io sono sempre a disposizione nei commenti! A presto!

Federica
La cosmetica raccontata ad una amica, ma con rigore scientifico. La mia aspirazione è di aiutare a districarsi nel mondo cosmetico, distinguendo fra risultati reali e semplici slogan pubblicitari. Per questo mi avvalgo della costante consulenza e collaborazione di professionisti e saloni fra Roma e Milano. Ciao! Sono Federica. Lavoro nel settore delle biotecnologie applicate alla cosmetica da quando ho preso la laurea in biologia, e aiuto ogni giorno centinaia di persone a scoprire il meglio e il peggio fra gli ingredienti di tutti i prodotti proposti nel mercato della cosmetica. Ogni articolo sarà imparziale, sincero e curioso su ogni novità del momento. Il tutto, scritto come se fosse il nostro, e il tuo, diario. Benvenuta su beautydiary.it!
Commenti
Notificami
guest
2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alina
Alina
7 mesi fa

Buongiorno, posso sapere quale crema e più adatta per una ragazza di 16 anni con acne forte presente sul tutto il viso ? Grazie mille e complimenti per l’articolo pieno di informazioni.